Corso trading systems

CORSO TRADING SYSTEMS: DECIDERE A PRIORI COME PRENDERE DECISIONI

Il trading system è un insieme di regole operative che scritte all’interno di un codice di programmazione decidono autonomamente quando comprare e quando vendere.

Il vantaggio di un trading systems è che non ha emozioni perché opera da solo al verificarsi di alcune condizioni.

Detta così sembra la liberazione del trader dalla schiavitù dello schermo, in realtà il trading system sostituisce i rischi del trading discrezionale con altri rischi, meno pericolosi ma sempre rischi.

Trading systems: cosa sono ?

Decidere una volta per tutte su come decidere in Borsa. Non è un gioco di parole ma il senso di un trading system. Si dice che il 99% dei trader discrezionali, ovvero che operano senza un metodo preciso, perda soldi sui mercati.

Il trader discrezionale è colui che apre il monitor del computer, analizza le azioni, legge le notizie, spulcia i forum, si fa una idea di dove possa andare l’azione, traccia una trendline e plotta due medie mobili e quindi assume una decisione operativa: compro a questo prezzo limite o stop se non spesso a mercato. E’ evidente che un processo decisionale come questo è altamente influenzato dall’umore della persona, da quel particolare momento, dalla lucidità di quella particolare giornata. Insomma, è contingente e non ripetibile.

Viceversa magari le stesse logiche operative programmate nella pancia di un computer non permettono esitazioni e non sono soggiogate dagli eventi estemporanei.  Il computer ha ricevuto ordine di comprare al superamento della media mobile, di vendere a target ad un +5% e di posizionare uno stop loss al -10%.

Fine della storia: l’esecuzione è automatica ed inesorabile ed il trader non può nemmeno essere davanti al computer in quel momento.

Il grande vantaggio del trading system è che può essere testato nel passato e quindi A PRIORI puoi sapere se la strategia che stai applicando è profittevole oppure è solo uno specchietto per le allodole.

Ma anche ammettendo che sia profittevole solo e solo se viene programmata può essere quantificata e quindi migliorata con step aggiuntivi.

Questo è il grande vantaggio del trading sistematico: può essere migliorato !

Il trading discrezionale basato sull’analisi tecnica lo conoscono solo gli angeli e finisce lì, tutti possono dire tutto e il contrario di tutto.

LEGGI IL MIO ARTICOLO SUL SOLE 24 ORE PROPRIO RELATIVAMENTE AI TRADING SYSTEMS CLICCA QUI >>

 

 

Questo corso trading systems è la porta di ingresso per l’attività di trading sistematico. E’ bene quindi fare una premessa di tipo metodologico perché l’utente che si avvicina per la prima volta al trading sistematico potrebbe essere confuso.

Un conto è sapere programmare trading systems e questa è ovviamente una attività che richiede un grande investimento di tempo e di risorse intellettuali, al pari di imparare da zero una lingua straniera.

Un conto è sapere “utilizzare” un trading system, ovvero sapere sceglierlo leggendo le statistiche dai tanti venditori di codice oggi sul mercato, saperlo valutare, saperlo modificare secondo il proprio profilo rischio / rendimento, saperlo ottimizzare ed inserire in un portafoglio di altri sistemi, saperlo manutenzionare nel corso del tempo, saperlo modificare, saperlo attivare in maniera automatica con la struttura tecnologica giusta.

Io mi definisco un trader quantitativo e quindi sono assolutamente convinto che i trading systems siano la porta di ingresso principale per chiunque voglia fare trading in maniera seria e professionale.  E questo per una semplice ragione: trasferibilità. In altre parole se io seguo un corso di trading discrezionale e il docente è anche un trader provetto non è detto che io riesca a replicare al 100% i suoi insegnamenti e questo per un solo motivo: manca il physique du rôle ovvero solo il docente ha quella caratteristiche psicologiche che gli permettono di vincere.

Vuoi maggiori informazioni sul MODULO dei Trading Systems secondo il Sistema Tomasini ?:

 

Il trading systems è completamente diverso: la stessa regola di programmazione codificata nel trading systems produce gli stessi ordini sia sul computer del docente sia in quello del discente.

Detto questo però dobbiamo renderci conto che non è tutto oro quel che luccica e che anche il trading sistematico ha i suoi lati oscuri.

L’umanità non verrà quindi indiscriminatamente salvata dal trading quantitativo ma sull’arca di Noè entreranno solo pochi eletti, che saranno sicuramente in un numero superiore a quelli che salverà il trading discrezionale ma che in ogni caso non sarà l’intera umanità.

Nel video che segue, prendendo spunto da un mio articolo sulla rivista principe di analisi tecnica al mondo TECHNICAL ANALYSIS OF STOCKS AND COMMODITIES, di cui sono immeritatamente editorialista, ho provato ad ampliare questo concetto:

Fin qui la presentazione di cosa siano i trading systems.

In realtà se vuoi saperne di più non devi fare che telefonarci e chiedere di parlare con me o con uno dei miei collaboratori: sarà interessante capire se il nostro corso fa per te !

Nota bene: Se sei davvero intenzionato ad intraprendere questo corso di trading systems ti raccomandiamo di guardare PRIMA il nostro video introduttivo ai 9 settori della finanza:

 

Vuoi maggiori informazioni sul MODULO dei Trading Systems secondo il Sistema Tomasini ?:

 

Corsi Materials

QUI SOTTO SONO ELENCATI I VIDEO DI TEORIA CHE DEBBONO ESSERE VISIONATI PRIMA DI SVOLGERE LE LEZIONI DI LABORATORIO (PRATICA) NEL MESE DI MAGGIO DI OGNI ANNO. TRA I VIDEO ESISTE ANCHE UN TUTORIAL DELLA PIATTAFORMA MA LE LEZIONI OPERATIVE VERRANNO SVOLTE IN STREAMING: I LINK PER LE LEZIONI VERRANNO MANDATE VIA EMAIL AGLI ISCRITTI A FINE APRILE. CHI SI ISCRIVE PRIMA O DOPO PUO' COMUNQUE SEMPRE CONSULTARE I VIDEO DELLE LEZIONI DI LABORATORIO (PRATICA) DELL'ANNO PRECEDENTE. CHI SI ISCRIVE HA DIRITTO A RIPETERE OGNI ANNO LE LEZIONI DI LABORATORIO E HA ACCESSO ALLE LEZIONI DI TEORIA PER L'ETERNITA'.

Corsi Content

Lezioni Stato
1

RIBTSL1 Trading systems: dal trading discrezionale al trading meccanico

2

RIBTSL2 Presentazione della piattaforma MultiCharts

3

RIBTSL3 Caricamento dati e lettura del performance report PARTE 1 di 2

4

RIBTSL4 Caricamento dati e lettura del performance report PARTE 2 di 2

5

RIBTSL5 Interfaccia dati online e infrastruttura informatica

6

RIBTSL6 Lezione4-Installazione VPS e importazione primi sistemi di trading

7

RIBTSL7 Performance report e prima valutazione di un trading system

8

RIBTSL9 Qualità del backtest e Portfolio Trader

9

RIBTSL8 Ottimizzazione di un trading system

10

RIBTSL10 Approfondimento ottimizzazione di un trading system con la WFA

11

RIBTSL11 Un trader quantitativo si racconta: il codice di un trading systems di successo

12

RIBTSL12 ADD ON 1 DI 4 Installazione piattaforma e prima configurazione dati

13

RIBTS13 ADD ON 2 DI 4 Caricamento dati metastock, ascii e infrastuttura informatica

14

RIBTS14 ADD ON 3 DI 4 Funzioni fitness, commissioni e slippage

15

RIBTS15 ADD ON 4 DI 4 Ottimizzazione nel Porfolio Trader e optimization criteria

16

RIBTS16 Esperienze di un trader quantitativo con Matteo Del Bianco, parte prima

17

RIBTS17 Esperienze di un trader quantitativo con Matteo Del Bianco, parte seconda

18

RIBTS18 Installazione di MultiCharts e introduzione al Quote Manager

19

RIBTS19 Trading Systems: Funzionalità di MultiCharts e power Language Editor

20

RIBTS20 Trading Systems: Backtesting e ottimizzazione

21

RIBTS21 Trading Systems: Collegamento a Interactive Brokers, automazione del trading e Portfolio Trader