QUALI SONO GLI OBIETTIVI DEL CORSO ?

  •  Essere autonomo nella decisione di quali asset acquistare e vendere (azioni, fondi di investimento, obbligazioni etc.)
  •  In subordine, qualora non lo si voglia fare autonomamente, saper valutare se il proprio consulente finanziario possiede i necessari strumenti culturali ed informatici per produrre un buon servizio e come stimolarlo conseguentemente
  •  Conoscere sé stessi in termini di impiego del tempo, rischio e rendimento a cui si aspira e quindi decidere quale strumento (fondi, obbligazioni, azioni, derivati etc.) e quale time frame (intraday, swing trading, investimento su più mesi, etc.) sia appropriato
  •  Che tipo di rendimento attendersi e che tipo di rischio doversi preparare a sopportare a seconda dello strumento e del time frame
  •  Che tipo di formazione ulteriore specialistica (opzioni, trading sytems, programmazione, etc.) sia necessaria per raggiungere il proprio scopo
  •  Quale sviluppo di carriera sia possibile fare nell'industria finanziaria con una preparazione professionale approfondita come questa e verso quali figure orientarsi

A CHI E' RIVOLTO IL CORSO

l'ultimo decennio ha visto il risparmiatore medio, quello per intenderci da 100.000 a 500.000 euro di risparmi, sottoposto alla tortura di una crisi e di un fallimento dopo l'altro. L'antica abitudine della delega ai terzi senza pensare basata sulla fiducia, sulla antichità del rapporto e sul brand del terzo ha prodotto ad oggi solo perdite distruggendo la ricchezza finanziaria di un Paese. Bisogna che oggi il risparmiatore prenda in mano la gestione dei suoi risparmi per decidere autonomamente o almeno per controllare in maniera più stringente il professionista a cui si rivolge. Gestire i propri asset finanziari oggi è diventato un mestiere a cui tutti noi siamo chiamati: starne fuori significa comprare un biglietto in prima fila per il prossimo disastro.
spesso l'operatore della filiale piuttosto che della rete di promotori o il consulente finanziario vero e proprio ha una eccellenza in un campo (fondi di investimento ad esempio) mentre ha delle lacune su altri (obbligazioni ad esempio) perché è umanamente comprensibile che non si possa sapere tutto di tutto. Il corso mira a dare una competenza professionale su ogni settore della consulenza finanziaria consegnando anche la strumentazione informatica per poter prendere decisioni autonome e consapevoli.
tipicamente un trader di successo è bravo nell'operare sul mercato di riferimento (ad esempio le opzioni o i futures o il forex) ma si trova in difficoltà poi a gestire i profitti accumulati perché non ha le competenze necessarie per investire in obbligazioni piuttosto che in azioni. Il corso fa in modo di uscire dai percorsi culturali soliti di un trader fornendo quelle conoscenze professionali necessarie per gestire in modo appropriato i propri capitali. Se viceversa il trader non è soddisfatto dei risultati raggiunti questo corso gli permette di aprire nuovi orizzonti: non è detto che un trader non performante sull'azionario non possa diventare un trader di successo sui bond o sui derivati o viceversa.
se da un lato è importante conoscere la teoria accademica sui mercati dei capitali dall'altro raramente i percorsi universitari riescono a fornire quella conoscenza pratica che è necessaria per affrontare in maniera consapevole ed efficace i mercati finanziari. Gli studenti universitari delle facoltà di Economia, Giurisprudenza, Ingegneria e Scienze Politiche possono trovare nel corso un valido strumento di qualificazione per intraprendere una carriera nell'asset management
la gestione professionale della tesoreria e degli attivi di una azienda è ormai diventato, se operata in maniera efficace, un punto di sostegno anche reddituale delle attività di impresa. Non da ultimo comprendere in maniera operativa i meccanismi dell'hedging e delle opzioni permette all'imprenditore che opera nell'import - export di riuscire a ragionare in maniera tecnica sulla protezione dal rischio di prezzo dei cash flow dell'azienda. Il modulo di analisi fondamentale fornisce ulteriori spunti per valutare aziende, immobili e obbligazioni e qualsiasi attività economica che produca un flusso di reddito
Le start up di siti di finanza operativa spesso si focalizzano su quei settori che sono facili da coprire come il forex o i derivati e che non necessitano di informazioni di tipo fondamentale. Su questi strumenti e settori si focalizza il 99% delle start up e il 99% dei fallimenti è proprio su questo settore. Esplorare il mare magnum di obbligazioni, fondi, commodities ed opzioni potrebbe rivelarsi un fattore di successo.

PER CHI NON E' ADATTO IL CORSO

  •  Per chi crede sia facile guadagnare in Borsa
  •  Per chi crede che sia più utile per capire i mercati finanziari leggere Il Sole 24 Ore e Milano Finanza piuttosto che metterci del proprio
  •  Per chi crede che sia possibile avere successo senza fare fatica
  •  Per chi è convinto che studiare non serva niente e basti guardare un filmato di youtube per capire tutto
  •  Per chi interiormente è un perdente, vede tutto negativo, sa già che senza raccomandazioni in Italia non si va da nessuna parte

PER CHI E' PARTICOLARMENTE ADATTO IL CORSO

  •  Per chi è convinto che con le lacrime il sudore il sangue sia possibile fare ogni cosa
  •  Per chi è abituato a performare in ogni ambiente, incurante del risultato finale ma ossessionato dall'impegnarsi al 100%
  •  Per chi ama lavorare per conseguire un obiettivo
  •  Per chi trova una vita senza sfide molto noiosa

Leggi FREE per 24 ore l’Indipendente di Borsa e sbircia quali azioni abbiamo in portafoglio !

 Riceverai le notizie aggiornate su RIUSCIRE IN BORSA, accederai per 24 ore all’Indipendente di Borsa, riceverai ogni settimana una newsletter di Borsa !

       CLICCA SU https://www.emiliotomasini.it/prova-1-giorno/